ESCLUSIVA – Tramontana difende Conte: “Klopp all’Inter sarebbe stato licenziato dopo un anno. Lautaro? Se vuole diventare un campione…”

ESCLUSIVA – Tramontana difende Conte: “Klopp all’Inter sarebbe stato licenziato dopo un anno. Lautaro? Se vuole diventare un campione…”

Il giornalista noto tifoso nerazzurro ai microfoni di Passioneinter.com: “Il Toro non può farsi destabilizzare così dalle voci di mercato: di offerte ne avrà sempre”

di Daniele Najjar, @Daniele_najjar

Archiviare Bologna come un brutto pomeriggio e ripartire subito, per chiudere al meglio la stagione: l’Inter di Antonio Conte affronta questa sera l’Hellas Verona, per scacciare i cattivi pensieri derivati dall’ultima sconfitta ed accorciare su chi sta davanti.

Dopo la rimonta subita dai rossoblu nessuno si è salvato dalle critiche, nemmeno il tecnico. Giusto criticarlo? A cosa puntano ora i nerazzurri?

La redazione di Passioneinter.com ne ha parlato con il giornalista de La 7 Gold Filippo Tramontana, noto tifoso nerazzurro.

Quali sono le tue sensazioni sulla squadra di Conte dopo aver visto Inter-Bologna?

“Non possono essere positive. E’ una partita che l’Inter aveva il dovere di vincere, soprattutto dopo essere passata in vantaggio, essere rimasta in superiorità numerica e dopo aver avuto un rigore a disposizione. Ma è riuscita a farsela scappare ed a perderla. Con il senno di poi vedendo i risultati delle altre, con quei tre punti i nerazzurri potevano riaccendere la speranza per il rush finale dello scudetto. Invece la sconfitta ha chiuso ogni velleità in tal senso”.

Dopo la sconfitta c’è chi ha puntato il dito contro i giocatori non all’altezza dell’Inter, chi invece ha cominciato a criticare l’allenatore Conte. Cosa ti senti di dire al tecnico?

“Credo che quando una società voglia costruire una squadra di livello alto, debba puntare su giocatori e management di un livello alto. Quando si perdono delle partite bisogna pensare a quanto di buono si ha per costruire. L’Inter ha un allenatore che ha vinto, preparato, che paga tanto, non perché le giri di farlo ma perché ha uno status che richiede quello stipendio. Ha poi dei giocatori che sono da Inter ed altri che invece sono in eredità dagli anni precedenti. Se cominciamo a puntare il dito sulle garanzie, allora non ci siamo. Guarda Klopp: al primo anno al Liverpool è arrivato ottavo. All’Inter sarebbe stato licenziato, avrebbero chiesto la sua testa. Oggi diciamo tutti che è il migliore”.

Cosa ti aspetti ora per la fine del campionato e dall’Europa League?

“La Lazio sta perdendo parecchi punti, ha già perso parecchi punti perdendo anche male tre partite nel post-Covid. L’Inter ha dunque il dovere di puntare al secondo posto, un buon piazzamento che non raggiunge dal 2011 e che spazzerebbe via un po’ di critiche. In Europa League essendo quattro partite, credo sia più un incastro di fortuna e altri fattori”.

Lautaro Martinez sta vivendo un momento sfortunato. Come lo gestiresti, sia ora che nel prossimo mercato?

“Credo che gestirlo non sia una cosa su cui possa esprimermi: Conte e la società lo conoscono e sanno come fare. Detto questo credo che un giocatore che voglia diventare un campione, per quante offerte possano arrivare intorno a lui, possa magari subire un po’ di pressione per un po’ di tempo, ma non può farsi destabilizzare in questa maniera. Deve rimanere sul pezzo, continuando ad offrire prestazioni di alto livello. Di offerte ne avrà sempre. Questa situazione lo sta un po’ rallentando”.

Dopo Hakimi cosa ti aspetti dal prossimo mercato? Ti aspetti un colpo in avanti indipendentemente dalla possibile uscita del Toro?

“Mi aspetto più di un colpo. Hakimi è un grandissimo colpo. Non il primo, perché nelle ultime sessioni sono arrivati Lukaku ed Eriksen, due top europei. Ma non basta: serve uno in fascia sinistra, un centrale di difesa, un centrocampista di altissimo livello, un’altra punta. Per fortuna l’Inter ha iniziato presto, poi bisognerà pensare anche alle cessioni che non sono da sottovalutare”.

La redazione di Passionteinter.com ringrazia Filippo Tramontana per la disponibilità.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Le probabili formazioni di Verona-Inter, Conte non cambia idea sul gruppo: “Ho fiducia in tutti i ragazzi”

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy