Benitez: “Difficile battere l’Inter. Saluterò Materazzi e Moratti? Prima della gara…”

di
 

Era molto attesa la conferenza stampa di Benitez: sarà la prima volta che tornerà da avversario a San Siro, dopo essersi lasciato in malo modo con l’Inter e con la società. Molte domande, infatti, sono state improntate proprio sul ritorno dell’allenatore spagnolo a Milano. Queste le sue parole: INTER-NAPOLI Si sa quanto è importante questa partita: noi vogliamo il terzo posto, loro invece la qualificazione in Europa League. Ci sono, inoltre, due allenatori che conoscono bene l’avversario. Io comunque non penso all’Inter, ma solo al Napoli e alla buona stagione che abbiamo fatto. Dobbiamo pensare sempre a cosa migliorare e a cosa fare in futuro, non a cosa è stato fatto. L’Inter è una società importantissima e ha giocatori di massimo livello, per questo per noi sarà dura, sarà complicato batterli. ESPERIENZA INTERISTA – Ho ricordi positivi con tutte le persone che lavorano nel club. Anche con i tifosi c’era un rapporto corretto: non si dimentichi che all’Inter ho vinto due titoli. Se saluterò Materazzi e Moratti? Prima della partita sono sempre concentrato solo sulla gara e vado dritto negli spogliatoi. Comunque non ho voglia di rivalsa contro l’Inter: ho avuto buoni rapporti con quasi tutti. DISTRAZIONE FINALE TIM CUP  Prima della finale di Tim Cup dobbiamo vincere la partita di domani, che è la più importante. La finale verrà dopo. Non ho intenzione di far riposare qualcuno in vista della finale di Tim Cup perché è importante vincere domani e conquistare aritmeticamente il terzo posto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy