Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

Inter Champions League

Champions League: Inter terza nel girone, ma in netta crescita

Champions League: Inter terza nel girone, ma in netta crescita

In attesa del confronto di stasera contro l'Empoli, il pensiero dell’Inter è proiettato verso il match di Champions

Martina Napolano

In attesa del confronto di stasera in campionato in casa dell’Empoli, valido per la decima giornata di Serie A, il pensiero dell’Inter è già proiettato verso il prossimo importante incontro: quello di Champions League di mercoledì 3 novembre in casa dello Sheriff Tiraspol, attualmente al primo posto del girone D contro ogni aspettativa.

Un incontro, il prossimo di Champions che vedrà scendere in campo uno Sheriff ridimensionato: possibilità che potrebbe andare senza dubbio a vantaggio dei nerazzurri i quali si trovano a ridosso della zona qualificazione distanti solo di due punti dal Real Madrid e dalla formazione moldava.

Ed è stata proprio la sfida di andata di San Siro contro la rivelazione Sheriff ad aver dato nuovo vigore all’Inter che si è trovata nuovamente in piena corsa per la qualificazione agli ottavi di Champions League.

Un vigore dovuto non soltanto ai numeri, i quali contano e non poco, ma soprattutto ai meccanismi di gioco messi in campo i quali hanno reso i nerazzurri una squadra da battere e da temere all’interno della competizione europea.

Situazione del Girone D di Champions League

Al momento, come abbiamo già avuto modo di dire, al primo posto del girone troviamo lo Sheriff, la squadra che mercoledì ospiterà l’Inter in una partita che sarà senza dubbio avvincente e sulla quale sarà possibile effettuare le proprie puntate. A tale proposito, clicca qui per saperne di più su parimatch.

Una sfida avvincente, come dicevamo, perché la squadra moldava metterà in campo la propria filosofia di gioco cercando di tenere testa ai nerazzurri e facendosi forza dei propri 6 punti e del vantaggio incassato nello scontro diretto sul Real Madrid.

Al secondo posto nella classifica di questo girone troviamo, a pari merito con i moldavi, il Real Madrid guidato da mister Carlo Ancelotti. Le merengues hanno tenuto testa allo Shakhtar di De Zerbi nel non facile campo ucraino dopo aver subito la batosta della settimana precedente contro lo Sheriff corsaro.

Subito dietro la squadra spagnola e la moldava troviamo, appunto, l’Inter di Simone Inzaghi a quota 4 punti che, purtroppo, si trova a dover pagare lo scotto delle prime due giornate, per niente brillanti. Nell’ultima sfida contro lo Sheriff, però, i nerazzurri hanno dato mostra del proprio carattere e della propria forza e sembrano senza dubbio pronti a rialzarsi ed a dare mostra di sé nel girone di ritorno.

Ultimo posto, infine, per lo Shaktar, il quale è riuscito a guadagnare un solo punto in classifica e che sembra ormai quasi rassegnato ad un eventuale discorso qualificazione, il quale non sarebbe ancora da escludere matematicamente parlando. La squadra di De Zerbi, infatti, potrebbe aspirare alla qualificazione vincendo tutti e tre gli incontri previsti in questo girone. Praticamente un miracolo.

Le avversarie dell’Inter

Dando un’occhiata alle dirette avversarie dell’Inter per il passaggio del turno nel girone, possiamo analizzare che vi sono due importanti fattori che ci fanno pensare che i nerazzurri possano riuscire a qualificarsi per la fase successiva del massimo campionato europeo.

Il primo fattore fa riferimento allo sgonfiamento della favola dello Sheriff. Infatti, in seguito alla netta sconfitta subita in casa dei nerazzurri a San Siro, i moldavi hanno dovuto ridimensionare i propri sogni e le proprie speranze. Sembrerebbe, quindi, che la cavalcata dello Sheriff possa essersi arrestata.

Il secondo fattore riguarda invece il Real Madrid, il quale ha lasciato per strada davvero tanti punti e che quindi si trova a convivere con la pressione di dover vincere a tutti i costi per non venir meno alle aspettative che ruotano intorno ad esso.

Tutti fattori e situazioni che l’Inter potrebbe e dovrebbe sfruttare a proprio vantaggio, soprattutto nel nuovo scontro contro lo Scheriff. E’ proprio da questa sfida che i nerazzurri potrebbero ricostruire le proprie fondamenta per la loro qualificazione alla fase successiva della Champions League.

tutte le notizie di