Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

Crotone Inter Conte

Crotone-Inter, Conte: “Zhang? Solo un saluto. Dopo lo scudetto spazio a chi ha giocato meno”

La conferenza stampa del mister alla vigilia di Crotone-Inter

Raffaele Caruso

L'Inter vuole chiudere la pratica scudetto questo weekend. Molto dipenderà dall'Atalanta, ma la squadra nerazzurra è chiamata a fare bottino pieno domani contro il Crotone, fanalino di coda del campionato. Antonio Conte presenta in conferenza stampa il match in programma sabato alle ore 18.00 allo Scida. Di seguito le parole del mister alla vigilia della sfida.

Antonio Conte (@Getty Images)

Antonio Conte (@Getty Images)

PARTITA - "Bisogna fare l'Inter, oppure andremo incontro a brutte soprese. Dobbiamo avere grande rispetto del Crotone, vorranno dimostrare di meritare la A e la sfida contro la prima in classifica per loro è la vetrina migliore. Mi auguro i ragazzi mi seguano".

RIENTRO DI ZHANG - "C'è stato un semplice saluto, non ci vedevamo da tempo. Lui sa benissimo che ancora non abbiamo conquistato niente".

STANCHEZZA - "Non penso sia il caso, se qualcuno è stanco me lo dice e si siede in panchina. Come siamo affaticati noi lo sono anche gli altri, ora serve concentrarsi sull'obiettivo. Questo finale di stagione ci deve ripagare dei tanti sforzi fatti".

SINGOLI - "Ad inizio anno ho detto che con la crescita dei singoli calciatori sarebbe migliorata tutta la squadra. Questo è avvenuto ed una abbiamo l'opportunità di fare qualcosa di straordinario: io credo che tutti siano cresciuti, abbiano acquisito un senso di responsabilità e stiano raccogliendo dei frutti anche a livello personale. Lo stesso Pinamonti, che fino ad ora non ha avuto la possibilità di ritagliarsi uno spazio, oggi è un giocatore molto più forte di quando ha iniziato con noi".

PUNTO DI SVOLTA - "Penso che ci siano diversi momenti chiave che hanno accresciuto la nostra autostima. Quando siamo andati in testa alla classifica è stato un momento cruciale: o reggi la pressione e dimostri di avere la giusta mentalità o vieni mangiato e risucchiato. Non è accaduto, i messaggi mandati allora sono stati recepiti".

VIDAL - "Il problema di Arturo è che sta avendo un contrattempo a livello di infortuni, il ginocchio che s'era operato va in sovraccarico. Non si sta ancora allenando con noi, mi auguro possa rientrare per il finale di stagione".

SANCHEZ - "Io penso che tutti stiano contribuendo in maniera importante in questo percorso straordinario che stiamo facendo. Alexis dopo la chiusura del mercato s'è gettato anima e corpo per la squadra, ha trovato un clima in cui tutti servono ed io sono felice di quello che sta facendo. Mi auguro di potergli dare più spazio".

ATTESA SCUDETTO - "Quando ti avvicini ad un traguardo l'attesa diventa qualcosa da gestire, per te e per tutto l'ambiente. Penso che noi stiamo gestendo il tutto nella giusta maniera".

CONTE - "In tutte le squadre in cui  vado porto il mio credo, il percorso porta a sacrifici e sudore. Tutti quanti sono stati spinti al limite di sé stessi, ma questa è la strada per essere vincenti e credibili. Ho provato a rendere onore alla storia dell'Inter: non sempre ho trovato tutti dalla mia parte, qualcuno ha provato a restare nella sua mediocrità, ma qui ho trovato tanta gente che ha voluto seguirmi".

SECONDE LINEE - "Darò più spazio a gente che lo merita: non devo fare nessun favore, rispetterò chi mi ha dato in allenamento la serenità per essere mandato in campo".

tutte le notizie di