Inter-Milan, Pioli: “Abbiamo ridotto il gap. Ibra ci sarà, Rebic out. Conte? Non gli invidio nulla”

Le parole del tecnico rossonero in conferenza stampa alla vigilia della stracittadina

di Raffaele Caruso

Stefano Pioli, in contemporanea alla conferenza stampa di Antonio Conte, ha parlato alla vigilia di Inter-Milan presentando il match in programma domani pomeriggio a San Siro.

Ecco le sue parole: “Il Milan ha la propria identità e il suo modo di giocare, nel nostro lavoro gli esami non finiscono mai, ed è un esame importante e difficile. Abbiamo ridotto il gap con l’Inter. Senza tifosi? Rimane una partita sentita dobbiamo preparare al meglio questa partita e giocare meglio degli avversari”.

Un Milan diverso rispetto all’ultimo derby:Il nostro è un percorso che è iniziato un anno fa, e abbiamo ampi margini di miglioramento, ma rispettiamo l’avversario che viene visto come probabile vincente del campionato. Entriamo in campo con convinzione. Ci arriviamo bene ma ci arrivano bene anche i nostri avversari. Battere l’Inter ci darebbe entusiasmo, ma pensiamo una gara alla volta. Pensiamo a crescere e migliorare”.

Le condizioni di Ibra:Ha avuto un problema ma l’ho ritrovato come sempre, sorridente, volitivo, determinato e generoso, sta bene poi è chiaro che ha avuto solo una settimana di allenamenti. Ed è pronto per giocare”.

Rebic out: “Non sarà disponibile per domani, sta meglio e questo è importante, ha evitato l’intervento ma settimana prossima avrà un nuovo controllo per capire quali saranno i tempi di recupero”.

Differenze da Conte:Non gli invidio nulla, amo il mio lavoro. I colleghi li conosco per come studiano le loro strategie ma non personalmente, sono tante le cose che non conosco per dare dei giudizi”.

>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy