INTER-REAL PAGELLE

Inter-Real Madrid, le pagelle: Skriniar fa muro, Brozovic giganteggia, ma non basta

Nicolo Barella (@Getty Images)

Le pagelle dei protagonisti di Inter-Real Madrid

Pietro Magnani

PREMI F5 PER AGGIORNARE

HANDANOVIC 6 - Parte male con le solite incertezze di piede che fanno salire un brivido ai tifosi nerazzurri. In ritardo anche su un tiro insidioso da fuori di Casemiro, nel secondo tempo si riprende con un paio di interventi che gli fanno guadagnare la sufficienza finale. Incolpevole sul goal.

SKRINIAR 7,5 - Parte fortissimo, spinto anche dal pubblico, e si sgancia parecchio in fase offensiva, spingendo addirittura più di Darmian. Poi nel secondo tempo sale il Real Madrid e diventa un po' meno bravo nelle chiusure e più confusionario, ma nel forcing finale degli ospiti si erge a vero e proprio muro invalicabile. Non può nulla nel goal finale.

DE VRIJ 6- Monumentale in difesa, fino al fattaccio finale, quando perde un attimo la bussola e si fa infilare.

BASTONI 5,5 - Parte con personalità, poi inizia a entrare in una spirale di ingenuità e errori di concentrazione che in certe partite non vanno commessi: rischiano di pesare troppo alla fine del girone. Forse il problema fisico ha influenzato la sua prestazione.

DARMIAN 6 - Buona prova per l'esterno destro: impreciso a volte di piede e non sfonda come potrebbe, ma è ordinato e ligio al dovere anche in difesa (DUMFRIES 6,5 - Mostra grande qualità offensiva, con scatti importanti e buoni piedi. Una freccia che forse meriterebbe più fiducia, specie nelle partite chiuse. Da ricalibrare in difesa, soffre parecchio le incursioni di Vinicius, anche se nel finale regala un paio di chiusure in velocità degne di nota).

BARELLA 6,5 - Solito motore inesauribile nel primo tempo, porta avanti l'azione con continuità e pericolosità. Nella seconda frazione cala parecchio, come tutta l'Inter e cerca di limitare i danni in fase difensiva. Deve forse entrare ancora in condizione perfetta per rendere come al suo solito per tutti e 90 i minuti. (VECINO 5 -  Entra nel finale per gestire sulle palle alte, ma si perde le marcature sul goal del Real Madrid).

BROZOVIC 7,5 - Prestazione da antologia del centrocampista croato che non si fa influenzare sui dubbi sul proprio futuro in nerazzurro. Giganteggia in mezzo al campo nonostante nelle sue zolle bazzichino due mostri sacri come Casemiro e Modric. Monumentale.

CALHANOGLU 5,5 - Parte con qualche spunto intelligente, ma poi, come già successo nelle ultime uscite di campionato, se pressato va in grossa difficoltà e non riesce più a emergere. Recupera qualche pallone interessante, ma poi li gioca sempre male o in maniera troppo superficiale. (VIDAL 6 - Entra bene e fa subito sentire la sua presenza in campo, l'esperienza che serve in certi frangenti e l'anno scorso non aveva mostrato. Porta ordine e sicurezza).

PERISIC 6,5 - Bravo nella prima frazione, cercato forse troppo poco, ma sempre pericoloso e reattivo. Ottimo nel saltare l'uomo, una spina nel fianco costante sulla sinistra del Real Madrid (DIMARCO 5,5 - Entra per Perisic e l'Inter scende di tono: si cura molto più della fase difensiva, quella in cui pecca, che di quella offensiva, quella in cui invece eccelle).

LAUTARO 6 - Parte forte e ha anche le occasioni più ghiotte per portare in vantaggio l'Inter. Corre e lotta, ma nella ripresa, complice la risalita dell'ondata Blanca, scompare gradualmente, ingabbiato dalla difesa del Real Madrid. (CORREA 6- L'Inter attacca poco e in maniera disordinata nel finale di gara, eppure riesce a far intravedere un paio di sprazzi della sua eleganza saltando i difensori del Real ed aprendo il campo per le sofferte ripartenze nerazzurre. Forse meritava più tempo per incidere seriamente).

DZEKO 6 - Ha due grandi occasioni ma non le sfrutta, tirando centralmente su Courtois, bravo ad essere reattivo. Dimostra la propria importanza nel far rifiatare la squadra e nel tenere palla, regista offensivo a tutto tondo. Dalla sua esperienza però in certe notti si chiede forse qualcosa di più.

 

 

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 de Vrij, 95 Bastoni; 36 Darmian, 23 Barella, 77 Brozovic, 20 Calhanoglu, 14 Perisic; 9 Dzeko, 10 Lautaro.

A disposizione: 21 Cordaz, 97 Radu, 2 Dumfries, 5 Gagliardini, 7 Sanchez, 8 Vecino, 11 Kolarov, 13 Ranocchia, 19 Correa, 22 Vidal, 32 Dimarco, 33 D'Ambrosio.

Allenatore: Simone Inzaghi.

REAL MADRID (4-3-3): 1 Courtois; 2 Carvajal, 3 Militao, 6 Nacho, 4 Alaba; 15 Valverde, 14 Casemiro, 10 Modric; 17 Vazquez, 9 Benzema, 20 Vinicius Jr.

A disposizione: 13 Lunin, 26 Lopez, 5 Vallejo, 7 Hazard, 11 Asensio, 16 Jovic, 21 Rodrygo, 22 Isco, 24 Mariano, 25 Camavinga, 27 Blanco, 35 Gutierrez.

Allenatore: Carlo Ancelotti.