Mazzola: “Inter-Lazio ha un sapore particolare. Lu-La? Hanno personalità, bisogna tirarla fuori. Barella mi somiglia”

Le parole dell’ex calciatore nerazzurro sulla sfida tra Inter e Lazio e sui talenti della squadra di Conte

di Martina Napolano, @OnlyLoveINTER
mazzola inter

Sandro Mazzola, ex calciatore dell’Inter, è stato intervistato da Radio Nerazzurra sulla sfida tra i nerazzurri e la Lazio che si giocherà domenica 14 febbraio 2021 alle ore 20.45 allo stadio San Siro. Ecco le sue parole:

INTER-LAZIO – “Per me Inter-Lazio ha un sapore particolare perché io avevo mio fratello che giocava nella Lazio. Quella volta che sono andato a Roma per giocare contro la Lazio, siamo andati in campo e ci siamo guardati come per voler dire “Ma come facciamo uno contro l’altro” è stato molto bello perché come aveva la palla uno l’altro guardava dall’altra parte e gli lasciava fare quello che voleva“.

PAGARE ELIMINAZIONE COPPA ITALIA – Deve essere bravo Conte. Molto bravo Conte perché ti viene da dire “porca miseria adesso cosa facciamo”. Deve essere l’allenatore che ti prende la testa e ti convince che tu sei più forte, che è stato un caso particolare solo lui lo può fare“.

mazzola inter

LU-LA APPANNATI- Secondo me quando succede questo quanti arrivi al campo d’allenamento devi guardare i tuoi compagni e poi guardare il campo. A quel punto pensare “Adesso gli faccio vedere io! Con tutti i miei compagni vado a rompere le scatole a tutti gli avversari” Questo è quello che devono fare! Personalità? Ce l’hanno ce l’hanno basta tirargliela fuori”.

BARELLA – A me piace. Quando vedo che vuole la palla dico: “Questo è quello che fanno i giocatori forti, i giocatori grandi” perchè vedi che insiste, che guarda il compagno per dirgli di passargliela dove la vuole e gli fa vedere dove la vuole. Favoloso! Mi riconosco? In alcuni dribbling si. Quando arriva a dieci metri dall’area che vuole esagerare…facevo anche io qualcosina del genere”.

LAZIO – È l’Inter che deve beccare Immobile e immobilizzarlo e cominciare a mettergliene uno davanti uno dietro in modo che non gli diano la palla. Poi dopo il resto si può fare. Pronostico? Penso ma non dico!

SUNING-BC PARTNERS: PARTI DISTANTI, LE TRATTATIVE PROSEGUONO

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy