Mourinho torna alla notte del Triplete: “Se avessi festeggiato con l’Inter non sarei andato al Real”

Il tecnico portoghese ha poi ribadito la sua idea di calcio

di pietromagnani

José Mourinho, nonostante abbia lasciato l’Inter proprio nel momento di massima gloria, rimarrà sempre uno degli allenatori più amati della storia nerazzurra, se non il più amato. Il tecnico portoghese, uno dei più vincenti della storia, è uno dei protagonisti della serie Netflix ”The Playbook: A Coach’s Rules For Life’ dove grandi allenatori di varie discipline si confessano.

Mourinho, sulla propria visione del calcio, ha dichiarato: “Il concetto di squadra per me è molto simile a quello di famiglia. Se uno ha bisogno, gli altri corrono, ci sono sempre. I trofei che ho vinto nella mia carriera rimarranno nella storia, sì, ma le esperienze migliori che ho avuto dal calcio sono state dal punto di vista umano. La squadra, un fratello, la famiglia, sono queste le cose che rimarranno per sempre”.

Sulla sua “fuga” dall’Inter, ha poi rivelato: “Non sono tornato a festeggiare a San Siro dopo la Champions perché sapevo altrimenti non avrei mai avuto la forza di lasciare l’Inter e andare al Real Madrid. Sono una persona molto emotiva, ma volevo vincere anche il campionato spagnolo. Sono stato davvero felice in quei due anni in nerazzurro, eravamo un gruppo fantastico, una famiglia”.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy