Shakhtar-Inter, parla Trubin: “Contro il Real Madrid è stato più facile”

Le dichiarazioni dell’estremo difensore degli ucraini dopo la sfida ai nerazzurri

di Cesare Milanti, @cesaremilanti

Intervistato da Football 1, l’estremo difensore dello Shakhtar Anatoly Trubin, autore di una prestazione sopra le righe nello 0-0 casalingo contro l’Inter, ha parlato della sfida ai nerazzurri di Antonio Conte. Il portiere ucraino, tra l’altro, potrebbe essere uno dei nomi nuovi nel taccuino della dirigenza meneghina per il post-Handanovic.

Romelu Lukaku, Getty Images

Ecco, dunque, le sue dichiarazioni: “Abbiamo dato il 1000%, perché meno di una settimana fa abbiamo giocato una partita con il Real Madrid e i ragazzi erano parecchio stanchi. Ma eravamo uniti e compatti e abbiamo fatto una bella partita. È fantastico non aver perso, ma ora dobbiamo recuperare energie e andare avanti. Il momento più pericoloso? A metà del primo tempo c’è stato un momento in cui l’Inter ha iniziato a premere con lanci costanti. È stata dura, ma ce l’abbiamo fatta“.

Poi, sulla punizione di Lukaku: “Mi sembra che Lukaku colpisca di più con la potenza. Sapevo che avrebbe colpito sul mio angolo, quindi ho controllato più lui. Anche prima del suo tiro sapevo già che avrebbe puntato il mio angolo. Loro hanno fatto una bella pressione, ma lo ricordavamo dalla partita di semifinale di Europa League. Quando c’era un’opportunità partivamo bassi, ma è stato molto difficile uscire con passaggi corti e abbiamo giocato di più sfruttando i passaggi lunghi“.

Sui margini di miglioramento e su quale sia stata la sfida più difficile finora: “C’è sempre spazio per crescere, e per migliorare. Ognuno dei ragazzi sa che può fare di più e meglio e miglioreremo. Con il Real Madrid era più facile uscire dalla linea difensiva, mentre con l’Inter è stato più difficile secondo me“.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy