Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

INTER NEWS

Verso Sampdoria-Inter: le probabili scelte di Inzaghi

Simone Inzaghi (@Getty Images)

Turnover obbligato per il tecnico

Pietro Magnani

L'Inter di Simone Inzaghi, a punteggio pieno dopo le due belle vittorie in avvio di campionato, si prepara alla delicata trasferta di Genova contro la Sampdoria. Delicata soprattutto perché arriva a soli 3 giorni dall'esordio in Champions League contro il Real Madrid. Gli impegni con le nazionali poi hanno lasciato diverse scorie nei giocatori, sia a livello di stanchezza che di veri e propri infortuni, come nel caso di Stefano Sensi.

 Inter (@Getty Images)

Per quanto sia Bastoni che il centrocampista ex Sassuolo abbiano rassicurato tutti sulle loro condizioni, è possibile che Inzaghi non voglia rischiarli e che li tenga a riposo contro la Sampdoria. Ecco quindi le possibili scelte del tecnico:

Nonostante l'erroraccio contro l'Hellas Verona, il posto tra i pali rimarrà di Samir Handanovic, anche se Ionut Radu alle sue spalle scalpita per avere spazio. In difesa poi è possibile che almeno uno dei tre tenori, Bastoni, De Vrij e Skriniar, resti a riposo. Probabile che la scelta ricada sul primo, che ha rimediato una botta in nazionale, al cui posto potrebbe scendere in campo il jolly Danilo D'Ambrosio. Salgono anche le quotazioni di Ranocchia, che potrebbe far rifiatare il sempre presente De Vrij. A centrocampo, dove verrà confermata l'ossatura centrale Brozovic-Barella-Calhanoglu, l'unico cambio potrebbe essere a sinistra, con Perisic lasciato a riposo per dare spazio dal primo minuto a Dimarco. A destra invece confermato Darmian con Dumfries tenuto "in fresco" per la sfida contro il Real Madrid.

In attacco poi le scelte sono quasi obbligate. Sanchez infatti è ancora out e Correa e Lautaro rientreranno solo sabato dalle trasferte sud americane. Sensi poi ha avuto qualche fastidio al polpaccio nella rifinitura con la nazionale prima del match con la Lituania ed è stato lasciato a riposo dallo stesso Mancini. Ecco quindi che si fa largo l'ipotesi del lancio dal primo minuto del giovane gioiellino Satriano al fianco di Dzeko. In alternativa, almeno dal primo minuto, Inzaghi potrebbe stravolgere le carte in tavola, tornando al 3-5-1-1, alzando Calhanoglu come trequartista alle spalle del 9 bosniaco e inserendo come diga in mezzo al campo invece il rientrante Gagliardini.

Le soluzioni insomma sono tante, ma quasi tutte obbligate. Solo nei prossimi giorni Inzaghi scioglierà gli ultimi dubbi, anche in base a come rientreranno tutti i vari nazionali.

tutte le notizie di