Almeyda: “Conte è il top, le sue squadre sono vincenti. Vidal è più forte di me! Lautaro? Dall’Inter non si va mai via”

L’ex calciatore nerazzurro ha parlato della sfida odierna dell’Olimpico contro la Lazio

di Andrea Pennacchi

Alle ore 15 l’Inter scende in campo contro la Lazio per il big match di campionato. Una gara importante per entrambe le squadre, che lottano per  gli obiettivi più ambiziosi. A parlare della sfida ci ha pensato un grande ex, Matias Almeyda. L’argentino si è concesso ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, presentando la gara dell’Olimpico.

ANEDDOTO DI INTER-LAZIO –Ero all’Inter: nel 2003, contro la Lazio, Trefoloni mi caccia e io gli faccio uno scherzetto. Gli tolgo il cartellino e scoppia il caos. Se oggi lo facesse un mio giocatore, lo prenderei a calci nel sedere”.

SU CONTE – “Se sono sorpreso che allena l’Inter dopo la Juventus? No, ora siamo cresciuti, cambiati. Conte è il top: le squadre che crea lui sono riconoscibili e vincenti. Vidal? E’ più forte di me perché segna di più. È un lottatore completo, un leader di qualità”.

EL TORO MARTINEZ – “È uno dei più completi in Argentina e nel mondo. Ha tecnica e forza, segna in tutti i modi, pure di ginocchio. In Nazionale troverà lo stesso spazio che ha nel club. So che lo vuole il Barcellona, ma sappia che è all’Inter. Chi c’è passato come me, sa cosa voglio dire: è già al massimo livello, è immerso nella storia. Dall’Inter non si va mai via. Io ho sbagliato a lasciare dopo due anni: all’epoca ero pazzo”.

PRONOSTICO – “Pari e ci si diverte, perché sono due squadre pensate per attaccare. Quest’anno sto seguendo meno, ma l’anno scorso le ho viste tutte”.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy