Chi si ricorda di Greenhalgh? “Io meteora dell’Inter, non me ne vergogno. Vi racconto quell’allenamento con Lucio”

L’inglese giocò sei mesi in nerazzurro, soprattutto con la Primavera

di Lorenzo Della Savia

I suoi sei mesi all’Inter furono uno spartiacque, e lo spartiacque lo portò lontano dalle acque buone: se facessimo ad alzata di mano, probabilmente oggi nessuno dichiarerebbe di ricordarsi di Ben Greenhalgh, meteora dell’Inter che vestì la casacca nerazzurra per sei mesi ai tempi di José Mourinho, dopo aver vinto il reality show Football’s Next Star. Con i nerazzurri, Greenhalgh giocò soprattutto con la Primavera, senza mai esordire in prima squadra. Oggi, però, il calciatore, che gioca con i Tonbridge Angels con cui si è appena qualificato alle fasi finali della FA Cup, parla in un’intervista alla BBC dove ricorda anche il periodo di militanza in nerazzurro.

“Non mi vergogno di essere ricordato come l’adolescente che era all’Inter – dichiara – All’epoca sembrava la cosa più importante del mondo”. Poi Greenhalgh passa a raccontare un episodio circa gli allenamenti con la prima squadra dell’Inter: “Sebbene facessi parte della formazione Under 21, a volte venivo invitato ad allenarmi con la prima squadra insieme a giocatori che comparivano nei videogiochi FIFA quando ero piccolo – racconta – Ho iniziato a correre con il difensore brasiliano Lucio e le mie gambe si sono trasformate in gelatina. Ricordo di aver ricevuto un passaggio da Ricardo Quaresma. All’epoca avevo 17-18 anni”, conclude.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy