Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

INTER NEWS

Dall’amarezza Real al (possibile) riscatto contro il Bologna: le notizie più importanti di giornata

Inzaghi (@Getty Images)

Sabato (ore 18.00) i felsinei saranno ospiti a San Siro

Lorenzo Della Savia

L'amarezza e il riscatto: queste le chiavi che animano - e devono animare - l'Inter dopo la sconfitta all'ultimo minuto di ieri sera contro il Real Madrid. Da un lato, appunto, c'è la delusione per essere usciti da San Siro a tasche vuote, dopo una partita condotta a testa alta ma con troppe occasioni sprecate (il primo tempo insegna); mentre dall'altro c'è subito la voglia di ripartire e di tornare alla vittoria in campionato nella prossima sfida contro il Bologna. Queste, quindi, le notizie principali delle ultime 24 ore selezionate dalla redazione di Passione Inter.

 Edin Dzeko, Getty Images

AMAREZZA REAL - La giornata nerazzurra non può che aprirsi con la delusione europea per una sconfitta in Champions League che l'Inter avrebbe volentieri evitato, tenendosi stretto anche lo 0-0 che, sino all'89esimo, stava maturando a San Siro: La Gazzetta dello Sport, oggi, ha aperto scrivendo che "Così fa male", il Corriere dello Sport e Tuttosport hanno parlato di "beffa". Il risveglio dei tifosi nerazzurri non è stato certo dei più facili, e ora l'imperativo è quello di cercare riscatto.

TESTA AL BOLOGNA - L'occasione di riscatto più prossima, dopo le sofferenze europee, è quella di sabato prossimo: a San Siro, alle ore 18.00, arriva il Bologna di Sinisa Mihajlovic, ancora imbattuto in questo campionato e che staziona a pari punti (7) proprio con l'Inter di Simone Inzaghi. Sarà un test importante per i nerazzurri, chiamati a tornare alla vittoria dopo due gare - tra campionato e coppa - per continuare l'inseguimento al primo posto. Inzaghi studia già la situazione e prepara la partita a partire dagli errori della partita contro il Real.

CERTEZZA SKRINIAR - E infine, l'uomo del momento, Milan Skriniar: autore di un'altra convincente prova nella serata di ieri - nonostante la retroguardia nerazzurra si sia fatta sorprendere da Rodrygo all'89esimo - e presenza sempre più centrale in quest'Inter, il difensore slovacco è sempre più vicino al rinnovo contrattuale, che dovrebbe arrivare nelle prossime settimane. Si va verso un accordo sino al 2025, con un ingaggio da 4 milioni più bonus.