Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

INTER NEWS

Dalle parole di Marotta alla situazione infortunati: le notizie più importanti di oggi

Giuseppe Marotta (@Getty Images)

Giornata ricca anche oggi

Pietro Magnani

Anche nel Day After del Derby della Madonnina e con la sosta delle nazionali alle porte, oggi è stato un giorno ricco di notizie a tema Inter. Come di consueto, noi della redazione di Passione Inter vi offriamo le più succulente nel nostro classico riassunto serale!

LE PAROLE DI MAROTTA - L'amministratore delegato Beppe Marotta, intervistato da Radio Rai, ha dichiarato: "Ci tengo a sottolineare come il derby sia stato un bellissimo spot per il mondo del calcio. È stato visto in 150 Paesi ed è stata una bellissima partita, giocata alla grande. Il rammarico rimane, abbiamo provato a vincere ma non ci siamo riusciti, anche per merito degli avversari".

"Lo stadio nuovo? Dello stadio si occupa il mio collega Antonello, andiamo avanti, siamo in contatto con il Comune e le proprietà sono in sintonia con il sindaco Sala. Spero che si possa iniziare quanto prima, è molto importante. Il mercato? Oggi siamo concentrati su questo gruppo e sulla nostra rosa formata in gran parte da campioni d'Italia. La squadra sta rispondendo a quelle che sono le aspettative. A gennaio non credo che faremo cambiamenti, pensiamo a giugno e a investimenti per il futuro".

"Futuro con Suning? Sicuramente sì, il presidente e la proprietà hanno investito milioni di euro e hanno confermato più di una volta la loro volontà di proseguire. Non con altri investimenti ma con sostenibilità interna. Ci vuole competenza e creatività, per garantire ambizioni ai tifosi. Non dispensiamo illusioni. Gli scontri diretti? Questo può essere un piccolo difetto, dobbiamo migliorare, i particolari fanno la differenza ma abbiamo messo in campo grandi prestazioni. Non abbiamo sfruttato le occasioni. Con la Juve abbiamo subito un rigore al novantesimo, con la Lazio lo stesso, perdendo poi malamente la partita, e ieri abbiamo avuto grandi occasioni che non abbiamo sfruttato".

 

 Roberto Mancini (@Getty Images)

14 NERAZZURRI IN NAZIONALE - Tanti come al solito i giocatori dell'Inter convocati per le partite delle rispettive Nazionali. Con l'Italia giocheranno gli acciaccati Barella e Bastoni, convocati da Mancini per le sfide a Svizzera e Irlanda del Nord. Brozovic e Perisic invece si sono aggregati alla Croazia per le partite con Malta e Russia, mentre Skriniar affronterà con la sua Slovacchia la Slovenia e a sua volta Malta.

Il Cigno di Sarajevo, Dzeko, guiderà la Bosnia contro Finlandia e Ucraina, mentre Calhanoglu, galvanizzato dal Derby, cercherà di far svoltare la Turchia nei match contro Gibilterra e Montenegro. De Vrij e Dumfries cercheranno conferme per l'Olanda contro Montenegro e Norvegia. Infine i sud Americani: Lautaro e Correa cercheranno di ipotecare i Mondiali per l'Argentina contro  Uruguay e Brasile, mentre Vecino, Vidal e Sanchez, cercheranno il miracolo rispettivamente con Uruguay e Cile. Il primo se la dovrà vedere contro Argentina e Bolivia, i secondi con Paraguay e Ecuador.

 Nicolò Barella, Getty Images

SITUAZIONE INFORTUNATI - Secondo quanto riportato da gazzetta.it, ci sono buone notizie per Simone Inzaghi. Nicolò Barella, Alessandro Bastoni ed Edin Dzeko infatti- tutti e tre usciti malconci dalla sfida di domenica sera contro il Milan - non hanno riportato nessuna lesione: a seguito degli esami effettuati in queste ore nei ritiri delle rispettive Nazionali, si è visto come i tre non abbiano subìto infortuni significativi e, con ogni probabilità, saranno disponibili per le partite contro Napoli e Shakhtar Donetsk.

tutte le notizie di